APE Infra: Montorfano, da Verbania a Mergozzo

ape milano

Event details

  • 26/06/2024
  • All Day

Contact event manager

1 2 3 4

Book your tickets

Thank you Kindly

APE Infra: Montorfano, da Verbania a Mergozzo

All Day
26/06/2024

000000

APE Infra: Montorfano, da Verbania a Mergozzo

All Day
26/06/2024

PRINT

La spedizione Infra (settimanale) di questo mese mette piede in Piemonte! Partiamo alla scoperta di Montorfano, un unico blocco di granito segnato da secoli di attività estrattive che emerge solitario dalla piana alluvionale del Toce.

Ad attenderci: “nuovi” laghi, il Maggiore, tutto da ammirare dai punti panoramici lungo il percorso, e il lago di Mergozzo, in cui infilare i piedi a fine giornata. Poi  il fiume Toce, i bunker e le trincee della Linea Cardona, una polveriera, un’ampia grotta che ospita una madonnina con dei “lampadari” di edera.

Info

Difficoltà: EE (2 api)

Quota partenza: 200 m slm ca.

Quota massima: 800 m slm

Sviluppo: 12 km

Pranzo: al sacco

Abbigliamento: si consiglia di vestirsi a strati, di portare una maglietta di ricambio e una giacca impermeabile in caso di pioggia. Con una torcia frontale si può provare a esplorare qualche bunker o la polveriera.

Presenza di acqua sul percorso: sì, nel paese di Montorfano, prima della salita verso la vetta omonima, e poi dopo un primo pezzo di discesa sull’altro versante, con un’interessante deviazione per visitare una grotta.

Tempi di percorrenza stimati: circa 5 ore (merenda ed esplorazione dei ruderi incluse)

Ritrovo

Andata

La tratta ferroviaria tra Arona e Stresa è stata chiusa per lavori fino a settembre. Con gli autobus sostitutivi gli spostamenti si complicano e i tempi si allungano, quindi si è deciso di preferire delle macchinate. Appuntamento alle 7:00 (partenza alle 7:20), indicativamente fuori dalla fermata del passante Milano Lancetti. Gli iscritti e le iscritte verranno contattate per organizzare le macchine e i passaggi. Il tragitto resta lo stesso, parcheggeremo alla stazione di Verbania-Pallanza.

Ritorno

Alle 15:52 o alle 17:52, gli autisti dovranno lasciare Mergozzo per tornare alla stazione di Verbania-Pallanza a recuperare le macchine e poi tornare a Mergozzo, 10 minuti di treno + 10 minuti di macchina.

Itinerario

La proposta, se condivisa da tutti i partecipanti, potrebbe essere quella di puntare a pranzare sulle rive del lago di Mergozzo, verso le 13:30, completando quindi prima tutto il cammino, per goderci il sole (si spera) e la spiaggia, accontentandoci di una pausa-merenda sulla cima del Montorfano.

Alle 8:45 siamo già in arrivo alla stazione di Verbania-Pallanza; la cava che incombe sulle nostre teste inizia a raccontarci della storia di questa località, mentre degli interessanti pannelli lungo il sentiero ci svelano tutti i segreti dell’attività estrattiva.

Il percorso inizia dolce, dandoci modo di scaldare le gambe, fino al paese di Montorfano. Ricarichiamo le borracce (non ci sarà altra acqua fino all’altro versante), e ricarichiamo gli animi: fino alla cima, 450 metri più in alto, la salita è molto ripida, tra grossi sassi che costeggiano una della “lizze”, le vie lastricate usate per far scivolare le “struse”, slitte caricate con le pietre estratte dalle cave.

In un’ora e mezza (circa 2 ore dalla stazione) siamo in cima. Togliamoci un attimo gli zaini, godiamoci il paesaggio sui due versanti, quello che dà sul lago Maggiore e quello che dà sul lago di Mergozzo, e poi esploriamo i resti delle fortificazioni della linea Cadorna, già incontrati in una gita “no oil” di qualche anno fa.

Quando siamo pronti, cominciamo la discesa lungo una mulattiera, niente di tanto impegnativo da questo punto in poi. Scendiamo un po’ di quota e facciamo un’altra pausa: con una piccola deviazione, andiamo ad ammirare una polveriera del 1915 ricavata dalla parete della montagna.

Per chi fosse interessato, una deviazione di 30 minuti (tra il scendere e il risalire sul sentiero principale) lungo la mulattiera della parete sud, ci conduce a una suggestiva grotta che ospita un altare con madonnina e una fonte d’acqua.

Ricongiunto il gruppo, proseguiamo per la strada camionabile che ci conduce dolcemente a Mergozzo, dove ci aspetta il pranzo in spiaggia e un po’ di meritato riposo.

Iscrizioni

Le gite sociali sono aperte ai soci e non hanno un costo a eccezione delle spese di viaggio.

Per partecipare è necessaria la tessera: la quota annuale è di 10 euro (gratuita sotto i 18 anni) e permette di coprire le spese delle attività sociali.

Vuoi iscriverti? Compila il form cliccando qui.

Link utili

mail // canale telegram // facebook // instagram

Sempre più in alto
per una nuova umanità!

Sito autoprodotto con CMS WP e tema Yootheme - Privacy policy